Tel: +39 030 903 44 11
  info@zoogamma.it

Casalbuttano

1casalbuttanoPresso lo stabilimento di Casalbuttano si svolge l'attività di raccolta, concentrazione ed essicazione del siero di latte liquido proveniente dai caseifici quale residuo della produzione del Grana Padano, del Parmigiano Reggiano e di altre tipologie di formaggi. Ridotto in polvere, il prodotto ottenuto costituisce la base principale per formulare mangimi ad uso zootecnico, destinati all'ingrasso dei giovani animali come vitelli, suinetti e agnelli.

Lo stabilimento ha una capacità di stoccaggio di oltre 1.000 tonnellate di siero di latte liquido attraverso silos coibentati in acciaio inox. Il prodotto viene quotidianamente ritirato o consegnato dai caseifici e lavorato in sei impianti di concentrazione: un processo di lavorazione che avviene mediante riscaldamento in parziale sottovuoto, per far evaporare l'acqua che costituisce la parte prevalente del siero.
Per poter utilizzare pienamente le potenzialità di questa materia prima, tutto il processo deve avvenire in modo che il prodotto non subisca danni causati dalle temperature del ciclo produttivo, così da tenere inalterati i valori chimici-organolettici del siero di latte.
Dopo la concentrazione del siero, sopra descritta, il prodotto risultante appare come un liquido piuttosto denso, pronto per il trattamento successivo tecnicamente chiamato "cristallizzazione". 
logo fsa kl rgbIl prodotto cristallizzato viene quindi immesso nelle tre torri di essiccazione dove viene tolta l'acqua residua attraverso una corrente di aria calda che investe il prodotto per pochi secondi all’interno di un grande cilindro conico ottenendo così la polvere di siero.
Il prodotto finito posto nei silos di stoccaggio, è pronto per essere spedito presso il nostro stabilimento di Ghedi o presso gli stabilimenti dei nostri clienti, come materia prima per la produzione dei mangimi.
Grazie all’elevata tecnologia degli impianti produttivi ZOOGAMMA è in grado di lavorare 24 ore al giorno per 7 giorni alla settimana, senza interruzione del processo produttivo. 

La capacità produttiva annuale dell’impianto di Casalbuttano è di oltre 100.000 tonnellate.
Tutto il ciclo produttivo, dal ricevimento del siero liquido e fino alla produzione della polvere di siero, subisce rigorosi controlli di carattere chimico - fisico, da parte del laboratorio interno, oltre a quelli degli organismi esterni di controllo, allo scopo di garantire ai propri clienti prodotti sicuri ed affidabili.